Il mondo delle extension a ciocca…

17 Ott Il mondo delle extension a ciocca…

Ci sono varie tipologie di qualità dei capelli, normalmente quelle principali sono 3.

Molte aziende acquistano i capelli direttamente nei centri in cui questi vengono donati (in particolar modo l’India) e, dopo averli accuratamente selezionati e divisi per qualità, tengono per loro solo la prima scelta.

I capelli scartati vengono venduti ad altre aziende che tendono a creare prodotti extension di qualità inferiore.

La qualità migliore è data dallo spessore del capello e dal suo stato di salute.

Più è doppio e malleabile più è di qualità migliore.

I capelli più sottili e meno duttili o già rovinati vengono scartati e venduti ad altre aziende.

Da questo si possono evincere già le differenze di prezzo di alcune ciocche in confronto ad altre.

I capelli subiscono un processo di lavorazione abbastanza lungo. Ogni azienda ne ha uno tutto suo, anche se di base il percorso rimane lo stesso.

I capelli dopo essere stati selezionati vengono decolorati.

Il processo di decolorazione varia da azienda ad azienda. I capelli più costosi subiscono un processo di decolorazione più lento. Questa “lentezza” permette al capello di non rovinarsi e mantenersi più sano. In alcune aziende questo processo può durare anche 10-15gg.

Dopo essere stati decolorati i capelli vengo trattati cosmeticamente per renderli più idratati e morbidi e dopo vengono ricolorati in base alle esigenze dell’azienda.

Dopo questa fase di ricolorazione, i capelli ricevono un ulteriore processo di trattamento cosmetico prima di essere divisi in ciocchette e ricevere il punto di applicazione mediante alcuni macchinari.

Il processo di scelta della qualità dei capelli, invece, avviene manualmente!

Dopo l’applicazione del punto di fissaggio, le ciocche vengono confezionate (normalmente in pacchetti da 25 ciocche) e sono pronte per la vendita ai parrucchieri.

Le aziende che producono prevalentemente ciocche di prima qualità, hanno varie tipologie di ciocche suddivise anche per lunghezza e spessore. Si possono trovare ciocche più doppie di altre e la necessità è data dal fatto che i parrucchieri professionisti dell’extension scelgono le ciocche anche in base allo spessore dei capelli della cliente.

La lunghezza differente è necessaria per poter sceglier, ovviamente, la lunghezza di extension da applicare.

Questi dettagli importanti non si trovano normalmente nelle ciocche commercializzate da aziende che trattano la seconda e terza scelta di capelli, ovvero quelle scartate dalle aziende più importanti. Chi crea extension con la seconda e la terza qualità ha di solito un’unica lunghezza (45cm circa) e un unico spessore.

La scelta di utilizzare questa tipologia di extension a ciocca tiene presente anche questi fattori. Per quanto sia la metodologia migliore adatta a creare una bella chioma lunga e folta, allo stesso tempo, per ottenerla, bisogna che il professionista sappia applicarle bene e utilizzi aziende con capelli di prima qualità. E questo lo si riconosce anche dai costi, di solito più alti.

Come riconoscere un professionista da uno che si improvvisa?

Il professionista ha un’azienda di extension con più lunghezze e più spessori di ciocche.

Un professionista decide quante ciocche servono per l’extension (dopo un’attenta analisi e consulenza).

Un parrucchiere che lascia decidere alla cliente quante ciocche applicare, non è un professionista. È uno che ha inserito questo servizio in salone ma non sa davvero di cosa si tratta.

Lasciar decidere alla cliente la quantità di ciocche è come far scegliere la miscela del colore da applicare alla cliente.

 

La scelta dei colori da applicare

La scelta dei colori delle ciocche da applicare va fatta solo quando il colore dei tuoi capelli è in ordine. Se devi sistemare il colore, non si possono scegliere i colori delle ciocche e, oltretutto, è d’obbligo che il colore vada sistemato prima dell’applicazione delle ciocche.

Il colore delle ciocche si sceglie in base al colore presente sulle lunghezze e punte dei tuoi capelli. Per scegliere il colore più idoneo, le ciocche vanno avvicinate alle lunghezze dei capelli e rendersi conto dell’effetto visivo. Ovviamente lo può fare solo il parrucchiere che ha normalmente un magazzino di capelli in casa (anche da questo si distingue un professionista da un non professionista).

 

L’applicazione direzionale per caduta naturale dei capelli

 Quando parliamo di creare un abito sartoriale, in particolar modo teniamo conto dell’applicazione delle ciocche. Quindi le ciocche vengono applicate in base alla situazione che c’è in ogni area della tua testa. Ma per farlo, salvaguardando la salute dei capelli, c’è bisogno di seguire la nascita dei capelli.

Difatti le ciocche si applicano seguendo la direzione che ha il capello in quella determinata area in modo tale che l’extension non crei trazioni innaturali sui capelli portandoli a spezzarsi o a stressarsi.

I capelli vengono così rispettati e le ciocche hanno una direzione naturale che li consente di risultare anche confortevoli per tutto il periodo in cui li porterai.

Questo è uno dei punti fondamentali per salvaguardare la propria chioma ed evitare che, dopo la rimozione delle extension, i propri capelli risultino rovinati.

 

Quando non è possibile applicarle

 Molto spesso ci siamo trovati davanti a casi in cui abbiamo deciso di non procedere con l’applicazione delle ciocche.

Un professionista reale sa e deve dire NO in alcuni casi.

 

Va detto di no quando la cliente si trova in queste situazioni:

 

  • Caduta dei propri capelli eccessiva e anomala
  • Sottoposta a trattamenti chemioterapici
  • Soffre di Alopecie
  • Dopo aver rimosso vecchie extension e con alopecie attuali
  • Capelli che si spezzano facilmente
  • Capelli rovinatissimi da trattamenti di colorazione
  • Lunghezza dei propri capelli insufficiente a rendere le extension “invisibili”
  • Capelli molto sottili e fragili

 

Applicare extension, di qualsiasi tipologia, quando sono presenti queste situazioni, significa creare danni, ai capelli o d’immagine, che non collimano con l’obiettivo di questa tecnica: “migliorare l’aspetto della chioma”.

 

Se si è in una delle situazioni descritte, è sconsigliatissimo applicarle in quanto si peggiorerebbe la propria capigliatura e si rischierebbe di creare danni irreparabili.

 

La gestione delle extension

 Gestire le extension è abbastanza semplice e richiede poche attenzioni. Poche ma fondamentali!

Innanzitutto non vanno mai lavate “testa in giù” in quanto si rischia di creare “gobbe” vicino il punto di applicazione. E non va mai fatto una detersione troppo energica e con movimenti delle mani eccessivi. Il lavaggio deve essere fatto esercitando un massaggio cutaneo e con movimenti delle mani leggeri. Cosi si evita di creare nodi e gobbe alle ciocche.

L’uso di un ottimo shampoo, maschera e pre-piega è indispensabile per salvaguardare cute e capelli.

Per pettinare le ciocche e i propri capelli è consigliatissima la spazzole per extension. Phon, spazzole e piastre possono essere utilizzate senza alcun problema (se i capelli sono veri e di ottima qualità).

Le extension necessitano di una manutenzione e di un controllo. Ogni mese dovrai recarti presso il salone per un controllo. Il controllo consiste in una semplice piega e una valutazione dello stato delle ciocche. In questo controllo si rafforzano (se è necessario) le ciocche che hanno perso dei capelli; si eliminano i capelli, che quotidianamente si perdono ma che bloccati dal punto di applicazione restano agganciati sui capelli, in modo da evitare nodi; si “staccano” eventuali ciocche che si annodano tra di loro.

Questa manutenzione mensile (in alcuni casi di capelli sottili può essere necessaria anche ogni 20gg) garantisce che le ciocche stiano in ordine e non creino problemi ai capelli della cliente.

Questa fase qui, normalmente non è mai contemplata da quei parrucchieri che applicano extension senza averne le capacità.

Mi auguro che anche loro, leggendo questo libro, possano evitare di trascurare questa fase. Trascurare la manutenzione, è il modo più “facile” per rovinare totalmente i propri capelli!

Le extension hanno una durata molto precisa. Diffida da chi dice: 5-6 mesi, è un ciarlatano!

La durata delle extension varia in base ai capelli. Più sottili sono, meno tempo le ciocche devono restare applicate sui capelli.

Quindi in linea generale la durata varia da 2 a 4 mesi massimo.

Quattro mesi per i capelli molto doppi.

La data della rimozione deve essere stabilita dal parrucchiere il giorno dell’applicazione. È fondamentale rispettarla in quanto superati i mesi consentiti, i propri capelli possono rischiare seriamente di rovinarsi, spezzarsi e creare delle alopecie.

Come ho spesso sottolineato, l’extension è un servizio utilizzato per creare capelli lunghi e/o folti ma sempre salvaguardando il proprio patrimonio capelli.

Se non si salvaguarda questo, i danni post extension sono tanti.

Le ciocche di extension, gestite bene e rimosse nei tempi giusti, possono essere riapplicate anche lo stesso giorno della rimozione delle vecchie.

Ovviamente se ne applicano delle nuove in quanto, nel momento della rimozione, il punto di fissaggio viene sciolto e rotto.

Le ciocche vanno tolte perché il punto di applicazione dove è posizionata la ciocca, dopo alcuni mesi si è allontanato dalla zona della radice e questo crea un peso e una trazione maggiore al follicolo. Un ciocca che arriva a 5-6 cm di distanza dalla radice crea una trazione notevolissima che porta facilmente a spezzare i capelli e a creare le famose alopecie.

Molti parrucchieri tendono a rimuovere alcune ciocche e contestualmente ad applicarne altre. Questo è un altro dato che identifica un parrucchiere non specializzato in questo servizio!

Le ciocche devono essere applicate e rimosse sempre tutte insieme. E si agisce così per tutti i motivi che hai letto sin qui.

Sia la quantità che la lunghezza delle ciocche deve essere consigliata dal parrucchiere. Solo per la lunghezza, in alcuni casi, la scelta può anche essere fatta dalla cliente. Normalmente lo fa il parrucchiere in quanto è lui che riesce a capire l’effetto finale del lavoro e a consigliare la lunghezza e la quantità giusta.

Spesso alcune donne cercano una lunghezza esagerata ed è il parrucchiere che deve opporsi. Per lunghezza esagerata intendo quella che è eccessiva in base all’altezza della cliente (se non si è molto alte massimo 40-45cm di lunghezza) e in base al peso delle ciocche (ciocche più lunghe sono più pesanti e su capelli sottili non sono indicate).

Un servizio molto utilizzato anche nei nostri Atelier è l’infoltimento con extension.

Si tratta di applicare poche ciocche (25-50) della stessa lunghezza dei capelli della cliente.

Questo servizio permette, in modo rapido, di donare alla cliente una massa di capelli maggiore senza modificare la lunghezza.

Con poche ciocche, oltre a migliorare la massa, la cliente beneficia di capelli “più disciplinati” che migliorano la tenuta della piega, la possibilità di creare pieghe differenti e il vantaggio stare più in ordine con la sua immagine.

L’unico consiglio che posso darti è quello di scegliere dei veri professionisti e di non farti influenzare troppo dal costo più basso, perché si sa che costo basso vuol dire qualità inferiore… e fidati, sulla propria immagine c’è poco da risparmiare, perché poi si rischia solo di ottenere l’effetto opposto!

Chiama allo 080.573.95.23 e vieni a effettuare la tua consulenza presso il nostro Atelier…

 

Enjoy

Domingo Incantalupo

 

 

 

 

nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this